IL RECESSO DALL’OPERAZIONE D’ACQUISTO A POCHI GIORNI DAL ROGITO COMPORTA L’OBBLIGO DI RISARCIMENTO DEL DANNO

Con sentenza del 10 Marzo 2016 n. 4718, la seconda Sezione Civile della Corte di Cassazione ha sancito che quando a pochi giorni dalla firma del rogito davanti al notaio, la parte interessata all’acquisto recede dall’operazione e non si presenta nello studio del professionista, dovrà risarcire ...
Dettagli

SE IL DATORE DI LAVORO PRETENDE LO SMALTIMENTO DELLA NOTEVOLE MOLE DI LAVORO ACCUMULATA DAL DIPENDENTE NEGLIGENTE, NEGANDO FERIE O CHIEDENDO PRESTAZIONI STRAORDINARIE, NON SUSSISTE MOBBING

Con sentenza del 3 Febbraio 2016 n. 2116, la Sezione Lavoro della Corte di Cassazione ha stabilito che nell’ipotesi in cui il lavoratore, per negligenza e sua inadempienza, accumula una notevole mole di lavoro, il datore può pretenderne lo smaltimento, rifiutando di concedere le ferie o chiedendo...
Dettagli

LA MANCATA ADESIONE DELLA BANCA CREDITRICE ALLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE OBBLIGATORIA ATTIVATA IN SEDE DI OPPOSIZIONE A DECRETO INGIUNTIVO, COMPORTA LA REVOCA DEL MEDESIMO

Con sentenza del 3 Febbraio 2016, il Tribunale di Busto Arsizio ha revocato il decreto ingiuntivo concesso ad una Banca sul presupposto dell’improcedibilità della domanda azionata in sede monitoria a causa della mancata adesione, da parte della Banca medesima, alla procedura di mediazione obbliga...
Dettagli

È tenuto a pagare il canone tv anche chi ha richiesto l’oscuramento dei canali rai (cass. Civile ordinanza 1 febbraio 2016, n. 1922)

La vicenda prende avvio dal ricorso presentato da un contribuente avverso una cartella di pagamento per omesso pagamento del canone televisivo per gli anni 2002-2007. La Commissione Tributaria Regionale del Lazio aveva accolto tale ricorso ritenendo che il canone non fosse dovuto perché nel 2002 il...
Dettagli